Un unica classe di merito familiare, per tutti i tipi di veicoli (auto, moto, autocarri), da richiedere alla scadenza dei contratti e non solo in caso di acquisto di un ulteriore veicolo. Questo è quanto prevede la nuova Legge di Bilancio, recentemente approvata dalle Camere. E’ lecito chiedersi che senso abbia continuare ad utilizzare la classe di merito come parametro tariffario: siamo tutti in classe di merito 01, bravi conducenti e cattivi. Proprio tutti? no, i single e le famiglie meno agiate che contano su un solo veicolo continueranno, senza alcuna colpa, a pagare la classe di merito 14 o quella già maturata nel frattempo. Se vi sembra un provvedimento iniquo, siete in buona compagnia. “Quel che ci si dovrebbe attendere da un legislatore illuminato – scrive l’Associazione Nazionale delle Imprese di Assicurazione – è la messa in assetto di regole che incentivino, anziché depotenziare, comportamenti e stili di guida corretti e virtuosi”. Come dargli torto?!

Categorie: Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *