Con il provvedimento 72/2018 l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni ha introdotto importanti modifiche relative all’attestazione di rischio per i contratti rcauto. Ecco una sintesi delle più rilevanti:

  1. attualmente gli attestati di rischio riportano la sinistrosità degli ultimi 5 anni; da maggio 2018 il pagellino sinistri verrà allungato ogni anno, fino a riportare, nel 2023, i sinistri causati in un intero decennio
  2. Attualmente i sinistri che avvengono in prossimità della scadenza contrattuale non fanno scattare il malus, se il cliente decide di cambiare compagnia di assicurazione. Da maggio 2018 entrerà in vigore un sistema che consentirà di “inseguire” l’assicurato presso la nuova compagnie, che potrà così applicare il malus alla scadenza successiva.
Categorie: Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *